fbpx

Cosa succede se non si cambia gestore nel 2020?

Non avete ancora effettuato il passaggio al mercato libero? In questo caso, il suggerimento è quello di iniziare già da ora a confrontare i diversi prezzi dei fornitori, al fine di prepararvi a eseguire un cambio prima del 2020. In questo modo non rischierete di ritrovarvi, tra un anno, ad avere un fornitore che non è stato scelto da voi. Analizziamo la situazione nel dettaglio.

Dal mercato tutelato al mercato libero

Secondo quanto prevede il primo punto della delibera di novembre 2017, i fornitori delle utenze in maggior tutela per la luce e gas, come ad esempio il Servizio Elettrico Nazionale, dovevano inserire una comunicazione riguardante la fine del mercato tutelato nelle bollette emesse durante il secondo trimestre 2018. Ciò al fine di informare tutti gli utenti sulla necessità di un passaggio degli stessi al mercato libero entro il primo luglio 2019. Tuttavia, questa data è stata posticipata di un anno esatto.

Cosa succederà al mercato dell'energia nel 2020?

Dopo il primo luglio 2020, i clienti che non saranno passati ancora al mercato libero, non rimarranno senza fornitura, ma potranno ritrovarsi con una tariffa non conveniente e non consona alle proprie esigenze. Infatti, in questi casi, le normative prevedono un passaggio automatico a un servizio di salvaguardia, ossia un servizio erogato dal fornitore che sarà scelto mediante una gara organizzata da parte dell'Acquirente Unico.

È bene quindi approfondire l’argomento in tempo, fare le proprie ricerche e non ritrovarsi impreparati di fronte a una situazione che si proporrà nel 2020. Milano Gas e Luce vi propone una consulenza personalizzata e senza impegno, che potrà aiutarvi a trovare l’offerta migliore per voi, sia per quanto riguarda il gas che per la fornitura di energia elettrica. Chiamateci al numero verde!